La Modest Fashion, moda basata sui principi islamici, conquista i marchi dell’alta moda

Le collezioni Modest Fashion presentano abiti sobri, con maniche lunghe e che non mettono in mostra le curve

La nuova Modest FashionAnche le bellezze velate hanno bisogno di una moda che sia adatta a loro, soprattutto perché gli abiti delle collezioni di ispirazione occidentale non sono confezionati per dissimulare le forme e coprire una certa quantità di pelle come la religione islamica vorrebbe.

Questi abiti, pur avvicinando la donna ad un ideale di semplicità e modestia, non hanno l’intenzione di essere tristi, ma comprendono ricchi di ricami e di elementi di design, per questo sono appetibili sul mercato e la richiesta è sempre in crescita.

Questo genere di abiti fa parte di un nuovo settore del fashion system, la “Modest Fashion”, che solo nell’anno 2014 ha generato un indotto di 300 miliardi di dollari, numeri destinati ad aumentare, sfiorando i 484 miliardi di dollari in meno di un quinquennio.

Dato il giro d’affari generato da questo settore, alcuni grandi marchi si stanno avvicinando alla Modest Fashion; il primo marchio a presentare una collezione attinente a questi principi è stata la DKNY, seguita da altri grandi maison internazionali come Valentino, Prada e Dolce&Gabbana. Anche i grandi marchi di abbigliamento low cost come H&M, Zara e Mango hanno lanciato le loro “Ramadan Collection” .

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.